Product was successfully added to your shopping cart.

Blow-by

Argomenti tecnici

Nei motori Diesel (ed anche sui motori alimentati a benzina o gas) durante le fasi di funzionamento, avvengono deitrafilamenti di gas e vapori di olio (Blow-by) nella testa del motore e nel basamento. Questi gas devono quindi essere espulsi dal blocco del motore per evitare l’esplosione del coperchio della testata o del carter della coppa dell’olio e per evitare che si danneggino le guarnizioni di tenuta degli accoppiamenti testa-monoblocco e monoblocco-coppa olio.

La legge impone che questi gas e vapori di olio non vengano immessi in atmosfera per motivi ambientali. Esistono quindi dei sistemi per il ricircolo di questi gas-vapori olio all’interno dei condotti di aspirazione per bruciarli nelle successive fasi attive del motore (fasi di combustione). Il circuito del Blow-by è formato da uno o due condotti provenienti dal carter inferiore, un condotto proveniente dalla testa motore ed un dispositivo (ne esistono di vari tipi; a membrana, labirinto, tessuti, camere ecc.) che ha il compito di stabilizzare la pressione all’interno della testata e nel carter inferiore del motore.

Lo stesso dispositivo ha anche il compito di condensare il più possibile i vapori di olio provenienti dalle tubazioni del carter inferiore e dalla testa motore, per evitare che rientri olio nella camera di combustione, cosa che andrebbe a peggiorare le emissioni allo scarico e velocizzerebbe l’imbrattamento delle camere di combustione (iniettori o candele, sedi valvole ecc.). Il dispositivo a membrana ad esempio, utilizza una membrana deformabile ed una molla di reazione che hanno il compito di stabilizzare il valore di leggera depressione dentro il circuito per il recupero dei vapori.

Una camera a condensazione ha il compito di raccogliere sulle proprie pareti (condensazione) le finissime goccioline di olio presente in questi gas ricircolati, l’olio condensato rientra nel carter con un condotto, mentre i gas filtrati rientrano nel circuito di aspirazione. Alcuni produttori, realizzano dei più efficienti sistemi per la raccolta e separazione di questi gas, con un serbatoio esterno all’impianto di ricircolo originale. Questi sistemi trovano applicazione nei motori elaborati.

Argomenti tecnici